Logo ANPAS Logo ANPAS Marche Logo Croce Gialla Chiaravalle Logo Protezione Civile Logo Servizio Civile Nazionale Stemma Comune Chiaravalle

Cosa visitare da Chiaravalle?

Ancona

Arco di Traiano

Ancona è il capoluogo di Regione, e grazie alla sua posizione è il primo punto d'attracco per chi viene dal mare, il che l'ha resa protagonista di diversi eventi storici.

Tra le diverse tracce che segnano fortemente la storia di Ancona sono da rimarcare, per la loro importanza, l'Arco di Traiano e il Lazzaretto.

Lazzaretto

Passeggiando per il centro sono poi ben visibili la fontana delle 13 cannelle o, meglio, la Fontana di Calamo. Monumento di derivazione greca, fu distrutto nel 1503 e con le sue pietre fu realizzato parte del portico del Palazzo degli Anziani. La versione odierna fu ricostruita su un disegno risalente al 1560 e iglobata nelle mura della città. Fa parte del folclore e della tradizione il rito di bere l'acqua che sgorga dalla Fontana delle 13 Cannelle come auspicio per poter tornare.

San Ciriaco

Meno laica ma di certo alquanto maestosa è la Chiesa di San Ciriaco che, posta sulla cima dell'omonima collina, domina su tutta la città e, soprattutto, sul porto. Raggiungere la chiesa, oltre che una valenza spirituale, ha sicuramente un'ottimo appagamento nelle giornate di sole per l'ottimo paesaggio che si può ammirare. Da qui poi parte un percorso che raggiunge un faro ottocentesco, il campo degli Ebrei e il cimitero degli inglesi.

Jesi

mura di Jesi
Teatro di Jesi

Jesi si trova soli 13km da Chiaravalle ed ha ottenuto l'appellativo di Città anche grazie al fatto che qui vi nacque Federico II. Essa si distingue per un centro storico ancora circondato dalle mura che per anni sono servite come difesa della Città.

Ad oggi, oltre che per il centro storico e la pinacoteca, assume rilevanza anche per le numerose stagioni teatrali che ospita il teatro Pergolesi al centro della città. Qui vengono rappresentate numerose opere liriche.

Monte San Vito

Monte San Vito

A pochi chilometri da Chiaravalle si trova il pittoresco paesino di Monte San Vito. Racchiusi tra le mura nella terra degli olivi troviamo la Chiesa di San Pietro Apostolo, il teatro, il palazzo Malatesta e un antico frantoio.

la scarpa di Morro d'Alba

Morro d'Alba

Subito dopo Monte San Vito si raggiunge Morro d'Alba, paesino caratterizzato da una fortificazione che ne racchiude il centro storico.

Tra le numerose testimonianze del suo passato troviamo la cinta muraria e il camminamento interno La Scarpa, i sotterranei, il Palazzo comunale, la chiesa di San Gaudenzio e quella della Santissima Annunziata.

Osimo, santuario di San Giuseppe da copertino

Osimo

A 25 km da Chiaravalle si trova Osimo.

Situata su di un alto poggio che domina le vallate del Musone e dell’Aspio permette un'ottimo panorama.

Elementi caratteristici della città sono il santuario di San Giuseppe da Copertino, palazzo Campana,palazzo Gallo, le grotte che si diramano nel sottosuolo e le mura che sono visibili fin dall'arrivo al paese.

Il territorio di Osimo è cosparso, inoltre, di numerose ville patrizie.

Senigallia

La rotonda a mare, Senigallia

A 25 km a nord di Chiaravalle si trova Senigallia. Città resa nota prima dalla canzone di Fred Bongusto e, ora, dalla trasmissione radiofonica di Caterpillar.

Oltre alla spiaggia di velluto essa offre numerosi sono i monumenti da poter vedere:

Pesaro

Palazzo Ducale Pesaro

A soli 60km da Chiaravalle si trova Pesaro, capoluogo di provincia insieme a Urbino offre numerosi scorci. Tra i più importanti si possono citare il Palazzo ducale, la Rocca Costanza, la sede arcivescovile (Palazzo Lazzarini) e la casa natale di Gioacchino Rossini.

A Pesaro possiamo trovare anche diversi siti archeologici come l'acquedotto romano, tutta l'area archeologica di Colombarone e la necropoli picena di Novilara.

Fano

arco Augusto Fano

Di chiare origini Romane all'ingresso alla città di Fano sono ancora ben visibili il Cardo e il Decumano che ne caratterizzano la struttura della città. A questo periodo storico risale anche il notissimo Arco di Augusto ne costituiva il principale accesso alla città.

Fano è bagnata dal mare, e si caratterizza, sotto questo aspetto, dall'avere 2 tipi di spiaggia ben distinti.

Il porto divide in due il lungo litorale: a levante troviamo la spiaggia di Sassonia, a ponente la spiaggia di sabbia del Lido.

Loreto

Santa Casa di Loreto

Loreto è da secoli nota come uno dei principali punti di riferimento per il culto mariano. All'interno del borgo, infatti, si conserva il Santuaro della Santa Casa.

All'arrivo colpiscono le mura cinquecentesche poste attorno al santuario della Casa di Nazareth, divenuto fin dal XIV secolo meta di pellegrinaggio.

Essa è un elemento di notevole pregio artistico cui hanno partecipato elementi di spicco della storia dell'arte come il Bramante, Baccio Pontelli, Andrea Sansobino, Giuliano da Sangallo, il Pomaraccio, Luigi Vanvitelli e Melozzo da Forlì

Si consiglia inoltre di non perdere il Museo-Pinacoteca, che raccoglie otto tele di Lorenzo Lotto. Esso si trova nel Palazzo Apostolico.

Share |

Webmaster: Egon Sartini, Elena Pierpaoli